Viaggiare con Grazia // USA le città dei laghi

Ciao ben tornati, con Gennaio finiamo il nostro tour negli Stati Uniti d’America, che fino ad oggi abbiamo visitato in lungo e largo, toccando praticamente tutte le mete più importanti e conosciute degli States. Ho lasciato per ultime due mete meno battute dal turismo, ma non perché siano meno belle, anzi, ma forse per il semplice fatto che sono forse tra le più freddine e magari meno stimolanti delle altre.

Oggi vi porto a conoscere le grandi città dei Grandi Laghi sul confine del Canada. Partiamo dalla città più carismatica, vivace e multi-etnica dei laghi: Chicago. E’ la più grande città dell’Illinois, la più grande metropoli dell’entroterra statunitense e la terza per popolazione di tutti gli Stati Uniti  d’America dopo New York e Los Angeles. Chiamata anche città del vento, Windy City, il suo centro è caratterizzato da alti grattacieli, come la Willis Tower, che sfiora i 442 metri. Questa tipologia architettonica è nata proprio a Chicago che, se da tempo ha dovuto perdere il primato di città con più grattacieli nel paese a favore di New York, vanta ancora oggi il secondo grattacielo più alto statunitense (dopo il nuovo World Trade Center) e tre grattacieli nella classifica dei primi 15 al mondo.

Venti dei suoi grattacieli superano i 200 metri d’altezza e ben 240 superano i 100 metri. nonché un importante centro finanziario e industriale ed uno dei maggiori centri fieristico/espositivi mondiali. È la città con il maggior numero di ponti mobili al mondo (attualmente 45) ed è un punto di riferimento mondiale per il blues. Cosa visitare di Chicago? Come detto vanta tra i grattacieli più alti al mondo… e allora perché non vederli anche dentro? Salire fino in cima per ammirare dei panorami davvero mozzafiato? Da fare sicuramente è l’escursione in crociera con vista sulla città: un punto di vista differente per ammirare la rinomata architettura di Chicago.

ll Navy Center, che oltre ad essere lo storico centro militare, offre molteplici attività, divertimenti e shopping. Da non perdere poi i quartieri più interessanti e alla moda. Da non mancare una foto al Cloud Gate, o più famigliarmente chiamato “il fagiolo”,  è una scultura pubblica di un artista britannico di origini indiane Anish Kapoor e si trova al centro della AT&T Plaza nel Millennium Park a Chicago. Di sera, c’è l’imbarazzo della scelta tra ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche, locali, music club, ecc. Chicago è la capitale americana del blues dal vivo.

Lasciamo la città del vento, e proseguiamo a nord costeggiano il lago e arriviamo a Milwaukee, tappa imperdibile per tutti gli appassionati di motociclette o semplicemente di tradizione rigorosamente “americana”: il Museo/Fabbrica della Harley-Davidson è sicuramente da visitare. Chi non ha mai sognato un giro su queste strepitose moto? Io si… mi piacciono davvero tanto. Ci sono diverse attività da fare in questa cittadina… beh prima di tutto se siete dei fans di Happy Days e Fonzie, la mente vi riporterà in un passato anni ’50/’60, in cui era ambientata la serie, e vi sentirete catapultati nelle avventure della famiglia Cunningham.  Altre attrazioni della città: il lungolago e tutte le attività outdoor disponibili, l’Art Museum, Miller Park, e le microbreweries per la grande produzione di birre artigianali.

Proseguite verso Green Bay, affacciata sul Lago Michiganper per esplorare l’area della Door County, con ben oltre 300 miglia di costa: vedrete i suoi state parks puntellati dagli storici fari, una delle immagini più suggestive dei Grandi Laghi, potrete visitare il National Railroad Museum, uno dei più vecchi e grandi musei dedicati alla storia e tradizione delle ferrovie americane, con carrozze d’epoca. E per gli appassionati di football americano, un must è la visita della casa dei leggendari Green Bay Packers, con la Hall of Fame dello stadio Lambeau Field.

Andando sempre verso nord si arriva a Marquette, raggiungendo la Upper Peninsula, punto di incontro tra Lago Superiore e Lago Michigan. Da qua con il traghetto veloce potere raggiungere Mackinae Island, l’isola senza tempo, dove le auto sono vietate e dove potrete fare un giro sulle dune buggy, maestose dune di sabbia e visitare le grandi case vittoriane: la vista dalla meravigliosa veranda del Grand Hotel è senza eguali.

Proseguite poi per Traverse City... la città americana capitale delle ciliege. Potrete poi esplorare lo Sleeping Bear Dunes National Lakeshore, immensa area protetta di 56 km di costa est del Lago Michigan, che ha meritato il titolo di “posto più bello d’America”. Tra foreste, grandi dune sabbiose, spiagge sterminate e antichi fenomeni geologici risalenti all’era glaciale, sono certa che ne resterete davvero affascinati. Credo che lo spettacolo della natura non abbia mai paragoni. Non mancate la visita del South Manitou Island Lighthouse, 3 stazioni della Coast Guard americana. Il nome del parco deriva dalla leggenda dell’orso che dorme, della tribù nativo-americana degli Objiwe.

Continuando a sud est, arrivate a Detroit. Non sarà la città più bella del mondo, ma per gli appassionati di auto è l’ombelico del mondo. Qua sono nate le prime automobili, e ancora oggi è una città che ruota sull’industria automobilistica, nonostante negli anni passati per colpa della crisi, divenne tra le città con più alto tasso di disoccupazione, oggi sembra essersi ripresa. Detroit è tutta da scoprire, dalle sue grandi aree pubbliche, ai parchi e alle spiagge, fino ai suoi interessanti musei. Visitando la Ford Piquette Avenue Plant, potrete ammirare lo storico prototipo 1909 della Ford Model. Da qui non vi sarà difficile raggiungere la vicina Dearborn dove potrete visitare il museo di Henry Ford o camminare sul Riverwalk, tra gallerie d’arte e ristoranti. Inoltre, gli appassionati di grande musica non potranno mancare una visita agli storici studi della Motown al Hitsville USA.

L’ultima tappa di questo angolo di America del Nord è Cleveland. La “New American City”, casa della Rock and Roll Hall of Fame. Potrete visitare l’interessante Great Lakes Science Center e scoprire la ricca e variegata offerta culinaria della città. Potete proseguire sulla scenica Route 6 lungo il Lago Erie. Vi suggerisco poi di percorrere la scenic route, che tocca Great Lake shores e Indiana Dunes National Lakeshore sul Lago Michigan, per entrare in Indiana e scoprire la più colorata e storica parte di questo stato, casa della terza comunità Amish nel paese, ed entrare nella vita quotidiana di questa peculiare comunità. Vi suggerisco di dormire a Nappanee il cuore dell’Amish Country.

Spero di avervi incuriosito un po’ parlandovi di questo angolo degli Stati Uniti insolito e poco battuto, ma ancora genuino e tutto da scoprire. Vi auguro una buona settimana Grazia.

Grazia

Maria Grazia Spotti
Consulente di viaggi

Mobile: 320/4827521 
Email: viaggiarecongrazia@gmail.com
Skype: grazia.24974

Pagina Fb https://www.facebook.com/agenteviaggilastminutetour

Follow:

11 Comments

  1. Elena
    January 14, 2020 / 11:59 am

    Che sogno sarebbe prendersi tre mesi di vacanza e girarli tutti, gli States…

    • Grazia
      January 14, 2020 / 9:09 pm

      Sono una scoperta. Spesso ci soffermiamo sulle zone più conosciute, bellissime eh, ma ogni angolo di questo immenso paese è bellissimo… Il paese 😁

  2. January 14, 2020 / 7:14 pm

    That looks so beautiful! I really want to go to Chicago. There are so many cool places to go around there.

    • Grazia
      January 17, 2020 / 8:05 pm

      Dicono essere davvero una città molto molto bella

  3. January 15, 2020 / 2:26 am

    What a fun trip around the Great Lakes! I’d love to visit Chicago.

    • Grazia
      January 17, 2020 / 8:06 pm

      Per chi ama questo tipo di viaggio, i Grandi Laghi sono l ideale

  4. January 15, 2020 / 2:40 am

    Traverse City is such a fun place to visit. Not only is it beautiful, but there are so many great restaurants and things to do!

    • Grazia
      January 17, 2020 / 8:04 pm

      Grazie per la tua testimonianza

  5. January 15, 2020 / 9:37 pm

    So many beautiful places to visit! I went to Chicago a couple of years ago and would love to go back and explore more.

    • Grazia
      January 17, 2020 / 8:06 pm

      Spero tu possa farlo presto

  6. Grazia
    January 17, 2020 / 8:08 pm

    Scusate se ho risposto tardi, ma è stata una settimana lavorativa mooolto pesante ma fruttuosa… In più raffreddore e febbre… Alle 9 pm ero già nel mondo dei sogni.

Leave a Reply