Viaggiare con Grazia…Carnevali nel Mondo!

Carnevale – Immagine da internet

E’ periodo di stelle filanti e di coriandoli, di mascherine che corrono felici e di feste a tema. Il carnevale è sempre stato fin dai tempi, un momento di festa e in alcuni casi di sregolatezza. Così oggi mi è venuta l’idea di parlarvi di alcune delle località dove si festeggia il Carnevale. Vabbé noi giochiamo in casa avendo il Carnevale di Venezia, che insieme a quello di Rio De Janeiro, è il più famoso al mondo. Ma il Carnevale si festeggia anche in altre parti del mondo…

New Orleans e il Mardi Gras

La città più europea e magica degli Stati Uniti, ospita uno dei carnevali più allegri e musicali del mondo. La città di origine francese, ma con impronta africana, si veste per due settimane, fino al culmine nel martedì grasso, di colori, di gente che balla e suona nelle vie del quartiere francese, il cuore della città che con i suoi negozi e balconi rendono questa città magica e speciale.

Regno della musica jazz, nel cuore di New Orleans, a Jackson Square, cartomanti e artisti di strada animano le vie. I turisti, tra un locale e un negozio, restano affascinati da questa città che affonda le sue radici nel lontano 1718. Ma New Orleans non è solo goliardia e divertimento, ma è anche cultura. Ci sono infatti diversi musei, tra cui l’African American Museum, il Backstreet Cultural Museum, l’acquario, le cattedrali, fanno della città una delle più interessanti da visitare… quindi perché non farlo proprio durante il carnevale? Curiosità: durante il carnevale si usa portare al collo collane con palline colorate che vengono lanciate dai carri allegorici che attraversano le vie del quartiere francese. Si suppone che questa usanza servisse per spingere la donna a cui venivano lanciate, di mostrare le proprie grazie.

Carnevale New Orleans – immagine da internet

Carnevale New Orleans – immagine da internet

Carnevale New Orleans – immagine da internet

Tenerife: Il Carnevale Caldo

Per chi ha la fortuna di prendersi una settimana di ferie tra Gennaio e Marzo, può andare a Tenerife, dove il carnevale dura più di un mese. Carri, maschere , concerti e fuochi d’artificio, fanno del carnevale dell’isola Spagnola, uno dei più ambiti dai turisti. Infatti più di un milione e mezzo di persone ogni anno si recano ai piedi del Teide, non solo per le temperature primaverili tutto l’anno, ma anche per assistere a questa meravigliosa festa, che si conclude con l’elezione della regina del carnevale e con un party che si chiude con un falò.

Tenerife è a 4 ore di volo dall’Italia ed è meta ogni anno di moltissime persone, che soprattutto in inverno, ricercano il caldo. Fa parte dell’arcipelago delle Canarie ed è la più turistica. Le località dove è concentrato il maggior numero di strutture è a sud, tra costa Adeje e Playa Las Americas. Ma Tenerife non è solo mare, spiaggia e sole, è molto di più: natura soprattutto. Il Teide alto 3718mt è la vetta più alta della Spagna ed è il terzo vulcano più alto al mondo. Il suo nome deriva da una parola antica che significa inferno, infatti i Guanci, gli antichi abitanti dell’isola, pensavano che in questo monte ci fosse l’aldilà. Oggi il Teide è un Parco Nazionale, Patrimonio dell’Unesco, ed è il più visitato d’Europa, oltre ad essere il secondo nel mondo.

All’interno del Parco possiamo trovare flora e fauna endemica di Tenerife. Le violette di Teide emblema e orgoglio del Parco, la viperina di Tenerife, pianta che può raggiungere i 3 metri di altezza e che in primavera si colora di fiorellini di un rosso intenso. Rettili, uccelli come il gheppio vivono qua, come il fringuello azzurro. Con la funivia e poi con una camminata di 40/60 minuti circa si raggiungere il cratere del vulcano, che anche se non erutta dal 1909, è ancora attivo.

Tornando alle spiagge, queste non sono bianche e borotalco, ma proprio perché l’isola è di origine vulcanica, la sabbia va da un colore dorato ad un marroncino. Un’altra località da non perdere a Tenerife è la scogliera più alta delle Canarie: Los Gigantes. Curiosità: negli anni Tenerife, era il luogo dove gli anziani del nord Europa andavano a svernare , per trovare temperature più miti. Oggi in molti , tra cui tantissimi giovani, non solo cercano il caldo e il mare dalle Canarie, ma ci vanno a vivere. Chissà magari un giorno…

Carnevale Tenerife -immagine da internet

Carnevale Tenerife -immagine da internet

Carnevale Tenerife -immagine da internet

Trinidad e Tobago, tra rum e balli

A largo delle coste del Venezuela troviamo tra le piccole Antille, l’isola dai colori del mare più belli dei Caraibi: Trinidad e Tobago. Tra balli e il rum, questa è una delle feste più belle dei Caraibi. Scoperta nel 1498 durante il suo terzo viaggio, Cristoforo Colombo ne fece un punto strategico del regno spagnolo per il controllo dell’America meridionale. Nel 1783 il regno di Spagna emanò una legge che favoriva lo sviluppo delle isole adiacenti a Trinad, dando la possibilità agli europei di trasferirsi ai Caraibi. Ne approfittarono molti coloni francesi , che per sfuggire alla rivoluzione francese, ed insieme a schiavi creoli, uomini di colore e mulatti, iniziarono a popolare l’isola.

Il Carnevale fu importato dai francesi, integrato poi con gli usi e costumi degli schiavi che avevano in servizio. Questo ha fatto si che le due diverse tradizioni si mischiassero. Nacque come festa per il raccolto con suoni e danze, simulando poi dei combattimenti con dei bastoni e riti commemorativi alla luce di torce, accompagnati sempre da canti della popolazione africana. Oggi il carnevale si volge nei giorni che precedono il Mercoledì delle ceneri ed è famoso per i costumi colorati e per le feste esuberanti che coinvolgono gli abitanti e i turisti dell’isola.

Trinidad e Tobago è un’isola ambita dagli amanti del bel mare e dei Caraibi. Non ci sono voli diretti dall’Italia, ma è facilmente raggiungibile soprattutto con le crociere. E’ una repubblica bagnata dal mare dei Caraibi e dall’Oceano Atlantico, con spiagge davvero da favola… sognate sabbia bianca che sembra borotalco? Il Color del mare che varia dall’azzurro al turchese? Un’isola con una popolazione sempre gioiosa e del buon rum? Benvenuti a Trinidad e Tobago. Curiosità: il carnevale di Trinidad è talmente coinvolgente che i turisti cercano sempre di poter ripetere l’esperienza, si dice che come coinvolgimento e per la storia che ha questa festa, sia il miglior carnevale del mondo superando perfino quello brasiliano. Se avrete occasione di andarci fateci sapere se è proprio così!

Carnevale Trinidad e Tobago – immagini da internet

Carnevale Trinidad e Tobago – immagini da internet

Carnevale Trinidad e Tobago – immagini da internet

Allora siete pronti a festeggiare il Carnevale in giro per il mondo? Se avete bisogno di me sapete dove trovarmi. Lasciatemi un commento o venitemi a trovare sui miei social, come sempre vi lascio tutti i miei contatti qui sotto. Un abbraccio Grazia x

 

Maria Grazia Spotti
Consulente di viaggi on line Evolution Travel

Mobile: 320/4827521 
Email: viaggiarecongrazia@gmail.com
Website: www.viaggiarecongrazia.com 
Skype: grazia.24974 

 

Follow:

5 Comments

  1. February 8, 2018 / 10:41 am

    Belli!! Non sapevo!! Beh dai noi siamo fortunati, perché in Italia ci sono alcune delle feste di Carnevale più famose al mondo!

    • marymakeup
      Author
      February 8, 2018 / 12:31 pm

      Sai io non ho mai amato il Carnevale nemmeno da piccola hahahahah

      • February 8, 2018 / 12:43 pm

        Io da piccola ero sempre ammalata a carnevale!!!

        • marymakeup
          Author
          February 8, 2018 / 4:05 pm

          hahahahah io non mi volevo mascherare invece. Devo farti vedere le mie foto, sono tutte orribili, credimi hahahahaha

  2. February 10, 2018 / 10:52 pm

    E come sempre nn mi è arrivata la notifica.
    Questi sono solo alcuni.dei carnevali bel mondo… ho scelto questi in tre località nolto di diverse tra loro.

Leave a Reply