Vedo, sento e quindi parlo!

Immagine da "le ragazze sono come le mele sugli alberi"

Immagine da “le ragazze sono come le mele sugli alberi”

Questo post di oggi non è il classico post del venerdì (ho un classico post del venerdì?????), è un post che non posso non fare, perchè ci tengo a dire la mia in qualità di beauty blogger, di consumatrice di make-up, di amante del make-up e come ultima cosa in qualità di make-up artist! Farò certamente un video la prossima settimana per approfondire l’argomento, ma come prima cosa ho pensato ad un post per scambiare due chiacchiere con voi!

Tempo fa ho visto un video di TheVhelena e mi riferisco a questo video Cazzate sulla make-up collection. Ora non voglio assolutamente fare polemica né sul suo video, né su chi ha fatto o farà un video sulla sua make-up collection (abbiamo la fortuna di vivere in un paese libero quindi…) e poi perchè non è questo il punto.

Allora, il punto è che io la penso esattamente come lei, come prima cosa penso che:

  • ognuno è libero di spendere i suoi soldi come meglio crede
  • ognuno è libero di parlare di ciò che vuole nei suoi video ecc.

Però credo anche che le giuste premesse siano SEMPRE e dico SEMPRE necessarie. Credo inoltre che chi ha un seguito così grande su youtube o anche semplicemente su un blog, debba dire le cose come stanno realmente e non pensare unicamente al proprio tornaconto.

Io ricevo prodotti della aziende (lo sapete), ma specifico sempre questa cosa, spessissimo anche nelle preview e non solo nella review, farlo non solo è onesto a mio avviso, ma è anche doveroso per chi mi segue o mi guarda (sono da poco su youtube, ma se mi capiterà di fare una video review con prodotti che mi sono stati inviati, state tranquilli che lo dirò come prima cosa e chi mi segue e mi conosce sa che sto dicendo il vero).

Compro delle cose per lavoro, ma non credo che tutto quello che compro sia necessario alla mia attività di make-up artist…come make-up artist non posso permettermi di comprare tutto quello che esce sul mercato ogni settimana, perchè i prodotti SCADONO e alcuni anche rapidamente, quindi una make-up artist che lavora con i prodotti che compra con i suoi soldi, non può accatastare milioni di prodotti tutti uguali…semplicemente non può farlo.

Poi vedo video come questi…

e dopo aver letto nella sua info box *This video is NOT sponsored* beh mi sento abbastanza presa in giro, voi no? Ma questa ragazza, come centinaia di altre, non ha minimamente idea di quanto questo video possa influenzare, negativamente mi sento di aggiungere, delle ragazzine? Perchè non dice una sola volta: “Io colleziono questa roba, la compro con i mie soldi perchè ne ho tanti o me li mandano le aziende così li faccio vedere su yotube e tra le altre cose ci guadagno, ma non mi serve e non vi serve…non serve tutta questa roba per essere carine, per essere in ordine…per lavorare come make-up artist”…

Non sto criticando nessuno, non sto invidiando nessuno, non sto rimproverando nessuno (chi sono io in fin dei conti????), sto solo dicendo la mia su un argomento che mi sta a cuore del quale parlerò sicuramente in uno dei miei video e quindi spero che questo post venga capito per come è stato scritto…

Mi interessa molto il vostro punto di vista, ma voi come la pensate? Spero ci sia qualcuno che la veda come me, ma anche se non la pensate come me (ci mancherebbe) vi prego lasciatevi il vostro messaggio…parliamone!

Follow:

35 Comments

  1. February 8, 2013 / 1:39 pm

    Io sono per il vivi e lascia vivere e penso che chiunque nel suo spazio possa fare ciò che vuole, sempre nei limiti dell’educazione e dell’onestà.

    • February 8, 2013 / 1:41 pm

      Ma questa è la prima cosa che ho detto Sara…io non sto parlando del vivi e lascia vivere, io qui sto parlando di altro…

    • February 9, 2013 / 11:14 am

      Io sono d’ accordo con te Dama, nel suo spazio ognuno può fare quello che vuole nei limiti del consentito. Ovviamente preferisco se una persona specifica se ha ricevuto i prodotti gratuitamente perchè mi da una maggior fiducia ma allo stesso tempo mi viene da pensare: ne parla bene perchè l’ ha ricevuto gratis! Personalmente sono facilmente influenzabile e soprattutto sono curiosa quindi mi è capitato di rimanere “fregata” da alcune recensioni per dire nonostante ciò non me la sono mai presa con chi ha consigliato il prodotto perchè la scelta ultima di comprarlo è stata mia. Per il caso della ragazzina mi è sembrata una cosa finta fin da subito …. e sono anche un po’ stufa di video che vogliono celatamente fare la morale, video facili che fanno presa sulle persone e così ritorniamo al discorso di partenza..

      • February 9, 2013 / 11:39 am

        Francy io non parlo della ragazzina, io parlo di altro in questo post, ho preso solo come riferimento il video di questa ragazza, ma la storia della ragazzina non mi interessa proprio perchè secondo me (qualora fosse vera) è colpa della famiglia non certo di chi fa video. Io non ho proprio parlato della ragazzina, ho parlato di alcuni punti che condivido!
        Ecco tu dici che sei facilmente influenzabile…e non sei una ragazzina, pensa che cosa può passare dentro la testa di una ragazzina di 13/15 anni. Io dico e, resto ferma su questo punto, che dire che un prodotto non lo hai comprato con i tuoi soldi è doveroso…non amo nemmeno io fare la morale e spero che questo mio post non sia passato per morale, visto che il mio discorso è decisamente più ampio! 🙂
        E comunque il limite del consentito e dell’educazione potrebbe essere applicato anche ad un video sulla make-up collection…non credo sia consentito, diciamo onesto va, prendere per i fondelli la gente (da un punto di vista etico quanto meno) e certi video io li trovo totalmente diseducativi, quindi vedi, molto dipende da quale prospettiva si guarda una cosa 🙂

      • February 9, 2013 / 12:58 pm

        So che non ti interessa e che non ne hai parlato ma secondo me hai sbagliato a citarla perchè storie come quelle mi sembrano prese in giro tanto quanto non dire che i prodotti ti sono stati inviati gratis e anche cavalcare l’ onda di certi argomenti mi sembra un modo per ottenere più visualizzazioni.
        Detto questo putroppo viviamo in un mondo basato sulla pubblicità che ci colpisce in vari modi e questo è solo l’ ultimo dei tanti! Io ho detto che sono facilmente influenzabile ed è vero ma le prime da cui mi faccio influenzare sono per dire le blogger che seguo e che io ritengo oneste nelle loro recensioni che abbiano ricevuto o meno i prodotti! Non so forse io spero sempre nell’ intelligenza di chi legge e guarda 🙂

        • February 9, 2013 / 1:12 pm

          Perchè sbagliato? Io ho preso spunto…poi tutta la polemica e il resto non mi interessa proprio. Comunque per carità accetto il tuo punto di vista, ci mancherebbe! Ma guarda Fra anche io mi faccio influenzare, anzi forse è meglio dire che prima mi facevo influenzare di più…ora onestamente sono un po’ uscita dal vortice. Vedo le cose un po’ diversamente, fermo restando che ci sono delle persone che stimo su youtube o anche sui blog che seguo e delle quali mi “fido” 🙂

  2. February 8, 2013 / 1:46 pm

    Io sono d’accordo e ricordo benissimo il video di TheVhelena.. influenzare è facilissimo, specie se chi parla ha un’aura intorno da ‘persona famosa’ o comunque è piutosto seguita.. ma poi io dico, anche per una questione di onestà intellettuale (un concetto così sottovalutato oggigiorno) bisognerebbe specificare se un prodotto lo si compra o se viene regalato!

    • February 8, 2013 / 6:47 pm

      ma sai cosa Manu, il discorso in realtà sarebbe anche un po’ più lungo, io l’ho fatta breve hahahaha, perchè ci sono 3/4 cosette che proprio non mi vanno giù…ne parlerò in un video così non scrivo un post di un’ora.

  3. Nadia
    February 8, 2013 / 2:28 pm

    Non posso che essere d’accordo…negli utlimi periodi “YouTube” è zeppo di video del genere alcuni sono allucinanti(o meglio ciò che mostrano è allucinante) io non sono del mestiere assolutamente ma mi piace tanto il make up..potessi comprare prodotti ogni giorno lo farei.Però in effetti mi rendo conto che non è umanamente possibile avere tutti quei prodotti tanto per collezionare make up..anche perchè come hai detto tu dopo un pò scadono quindi sarebbe anche un peccato buttare tutto!
    E poi c’è la questione dell’essere sincere che non è da tutte..(anzi mi rendo conto che è davvero l’opposto) Motivo per cui apprezzo e leggo sempre i tuoi articoli..trovo che sia giusto dare informazioni corrette e non piazzare “specchietti per le allodole” solo perchè in quel momento si può avere un tornaconto personale!
    Bè..mi sono dilungata parecchio! hhihi..alla prox
    <3 Nadia

    • February 8, 2013 / 6:53 pm

      Nadia prima di tutto grazie per la fiducia che mi dai! Sai io lo dico sempre, anche nei video che ho fatto, -“non credete a tutto quello che vi raccontano e questo vale anche per me”…io cerco sempre però, quando scrivo e ora ancora di più quando faccio un video, di pensare che dall’altra parte non ci sono solo persone mature, grandi grosse e vaccinate. Tante ragazzine non conoscono ancora certi meccanismi, non si rendono conto di quello che c’è dietro un video, un prodotto ecc.ecc. Ecco perchè credo che le dovute premesse sono quanto meno necessarie. So che facendo post del genere e anche video mi farò tanti “amici”, ma proprio non ci riesco a stare zitta su questo argomento!

  4. February 8, 2013 / 2:43 pm

    Non ho ancora visto il video di TheVhelena ma penso si parli di un argomento delicato che va oltre il “faccio quello che mi pare”.
    Ho vissuto per anni con un fondotinta, un blush e una matita nera, esagerando una o due palette (e per la cronaca neanche li chiamavo così XD).
    Poi ho iniziato a comprare alternative a quello che avevo, a fare prove. Lo faccio perché mi diverte, perché mi piace e perché ho qualche problema: non riesco più a non comprare, ho creato un circolo vizioso che mi porta a cercare sempre nuove cose.
    Sembra un discorso da gruppo di recupero ma è effettivamente così e dopo anni di studio della società e del consumatore non posso fare a meno di dire che tutto questo è stato scatenato anche da video del genere e da fenomeni sociali che stanno prendendo sempre più piede di cui facciamo noi stesse parte con i nostri blog.
    Non penso sia sbagliato, anzi trovo i blog molto utili (altrimenti non andrei neanche avanti con il mio), ma non posso negare l’influenza che hanno sulla società. Proprio ieri riflettevo su questa cosa dopo aver visto tantissime ragazze andare da kiko a vedere la nuova collezione (sarei voluta andare anche io, per la cronaca ù.ù), come se fosse una corsa a chi li compra prima.

    Riflessione sociologica a parte è ovvio che poi ognuno fa quello che vuole, è dotato di buon senso e dovrebbe riuscire a capire da solo che alcune cose sono esagerazioni quanto la sala (infinita) delle sneaker di 50cent, che è buona norma fare delle premesse per aiutare a fare delle riflessioni su quello che si va a vedere e che avere una montagna di cose, di qualsiasi cosa, non è assolutamente necessario.

    Concludendo non credo smetterò di comprare trucchi, anche se mi rendo conto a volte di esagerare. Sto prendendo consapevolezza e sto cercando di ridurre ma è un processo che secondo me impiegherà molto tempo e avrò bisogno di lavorare molto sulla forza di volontà 😛

    • February 8, 2013 / 7:02 pm

      Fra, prima di tutto ti ringrazio per questo messaggio così onesto! Condivido ogni singola parola e tu lo sai come la penso, visto che abbiamo avuto anche la possibilità di parlarne di persona diverse volte…prenderò spunto da questo tuo messaggio per il video che intendo fare. Io ho aperto gli occhi da un po’ sia perchè non mi posso permettere acquisti costanti, sia perchè ho realizzato che ho davvero troppi prodotti, ma hai ragione è un processo lento…secondo me chi riceve costantemente prodotti o soldi dai loro video su youtube, questo problema nemmeno se lo pone….ed è questo che forse mi da più fastidio!

  5. February 8, 2013 / 3:43 pm

    mamma che casino che c’ha questa in camera.. altro che io con le scarpe, sta messa peggio di me!!

    • February 8, 2013 / 6:53 pm

      più che casino, io direi….mamma mia quanti prodotti dovrò buttare via….

      • February 9, 2013 / 1:49 am

        si perchè non puoi usarli tutti, non è possibile. E poi hanno una scadenza

        • February 9, 2013 / 10:52 am

          sarebbe interessante chiedere a queste collezioniste se li conservano anche scaduti….non le sto prendendo in giro, sono davvero curiosa a questo punto!

          • February 9, 2013 / 10:54 am

            secondo me no..

  6. February 8, 2013 / 5:35 pm

    Io son d’accordissimo con te. Ovvio che la gente è libera di filmare/scrivere quello che vuole, ma è altrettanto corretto far presente se alcune cose della “collezione” (o review che sia) sono state inviate da aziende o regalate. Per me il disclaimer conta moltissimo: mi fa decidere se seguire e fidarmi di quella persona o meno. Per me è tutta questione di onestà verso i followers. Bisogna meritarseli come si deve! 😉
    Non per voler fare polemica, ma infatti, DulceCandy è una delle (tante) guru che non seguo sul tubo. Non mi ispira per niente fiducia! :/

    • February 8, 2013 / 6:57 pm

      Io non la conoscevo, l’ho trovata una sera guardando le make-up collection di molte altre guru…però lei secondo me le batte tutte, cassetti stracolmi di roba (sembra di stare in un negozio ahahahah), chissà se come me ogni anno controlla prodotto per prodotto per controllare la scadenza e per buttare via i prodotti scaduti.. E poi ho trovato esilarante il fatto che dicesse che il video non fosse sponsorizzato…cioè vuoi dirmi che hai comprato 10 prodotti uguali????? Capisco tutto, ma davanti a certi video, io proprio non riesco a stare zitta…

  7. Simona
    February 8, 2013 / 9:09 pm

    Ma questo video e’ scandaloso!!!
    Non ho parole…. Ma che cosa ci deve fare???soc approvo in pieno le tue considerazioni!

    • February 8, 2013 / 9:28 pm

      Che ti devo dire soc…tu che dici sempre che ho un casino di cose hahahahaha questa ragazza potrebbe aprire un negozio 🙂

  8. Hermione
    February 8, 2013 / 10:50 pm

    Allora, il discorso è lungo e non so se riuscirò a esprimere bene il mio pensiero. Andrò per punti e vediamo cosa viene fuori 😉
    – Sono assolutamente d’accordo con l’idea che la chiarezza sulla provenienza dei prodotti sia assolutamente doverosa da parte di chi li mostra e/o recensisce.
    – Sono convinta che si è persa gran parte della freschezza e della spontaneità che caratterizzava i primissimi anni dei video sul make up, e che diverse youtubers (non tutte), che avevano iniziato per semplice passione, ormai guardino solo o principalmente al loro tornaconto.
    – Sebbene mi piaccia moltissimo il make up (che scoperta 😀 ), non apprezzo i video in cui vengono mostrate collezioni stratosferiche di trucchi, mi sembrano un’esagerazione insensata e, complice anche il grave periodo di crisi economica (e non solo) che stiamo vivendo, mi danno anche fastidio, li trovo eccessivi e anche un po’ sfacciati, in un momento in cui sarebbe più auspicabile una maggiore sobrietà (e infatti già li guardavo poco, ora ho smesso del tutto).
    – Ultimamente faccio le stesse considerazioni anche su certi (non tutti, per fortuna) video/post haul, che mi sembrano diventati più che altro un’occasione di ostentazione anch’essa insensata (praticamente ormai guardo/leggo solo quelli di youtubers e bloggers di fiducia).
    – Detto questo, dico come la penso su questo video: TheVelena non riesco proprio ad apprezzarla, non mi piace il modo in cui si pone né come si esprime (e da ben prima del video).
    Se, come credo, il video in questione è quello della madre disperata della ragazzina utente di youtube, ricordo che all’epoca in cui uscì scatenò polemiche furibonde.
    E io la penso esattamente come allora: fermo restando che una maggiore misura da parte di molte youtubers non guasterebbe, l’autoresponsabilità vale per tutti, anche per le utenti di youtube, comprese le ragazzine adolescenti.
    Indubbiamente la sarabanda di così tanti prodotti che sfilano sullo schermo stimola il desiderio di acquisto (vale anche per me), e di certo chi è più giovane è maggiormente influenzabile, però alla fine resto convinta che sta ai genitori educare i figli e fornire loro gli strumenti per comprendere cosa è giusto e cosa non lo è. E sta ai figli comportarsi di conseguenza, tenendo ben presente dove si può arrivare e dove invece bisogna fermarsi, al di là di quello che dice o fa vedere la “guru” di turno su youtube.
    Uhm, potrei continuare ma mi fermo qui, diciamo che in sintesi la mia opinione è questa, tra l’altro non sono nemmeno sicura di essere rimasta del tutto in tema.

    • February 8, 2013 / 11:32 pm

      In realtà ho preso il video di TheVhelena come spunto per parlare di questo argomento. Io la penso esattamente come lei su alcuni punti che ho chiarito in questo post….non ho parlato della lettere e della ragazzina in questione, ma ho preso spunto da quello. Sulla ragazzina la vedo esattamente come te, non spetta a nessun altro che ai genitori educare i figli e controllare cosa guardano…
      Però dai sarebbe bello che le guru aprissero i loro video dicendo “mi hanno inviato questo prodotto, quindi non l’ho comprato con i miei soldi e ve ne parlo dopo averlo provato tot giorni. Se volete comprare il prodotto costa tot e lo trovate qui…questa la mia esperienza”. E’ difficile? No, non credo, io GIURO appena faccio un video con i prodotti che qualche azienda mi ha inviato gratuitamente lo dico come prima cosa con tanto di scritte sotto il video…e se non lo faccio cazziatemi duro!
      Ma io non sono una guru, io sono una povera beauty blogger che ha appena iniziato a fare video…insomma una goccia in mezzo al mare 🙂
      Sono convinta però che l’importante è rimanere sempre fedeli a se stessi, no? 😀

      • Hermione
        February 9, 2013 / 12:02 pm

        Sisi, hai piú che ragione (infatti col discorso sulla ragazzina mi sa che sono andata un po’ fuori tema 🙂 )
        Un altro aspetto importante che sottolinei è il precisare per quanto tempo sono stati usati i prodotti: benissimo le recensioni meditate dopo un utilizzo adeguato, bene anche le prime impressioni sui prodotti nuovi (sono utili anche quelle), ma certe “review” di cosmetici appena usciti/comprati/ricevuti con promozioni o stroncature di prodotti provati per due giorni… mi lasciano così: O_o

        • February 9, 2013 / 1:04 pm

          video sponsorizzati o direttamente o indirettamente (indirettamente: cioè con i soldi che youtube ti manda per le visualizzazioni mensili). Se non fai vedere che hai qualcosa di cui parlare, di che parli? Sta lì il problema di tante beauty bloggers. Io seguo ragazze che non fanno MAI review, fanno solo trucchi o solo review e MAI trucchi…insomma il mondo youtube è davvero vario…un bel circo colorato! 😀

      • Hermione
        February 9, 2013 / 12:04 pm

        Ah, e poi questa definizione di “guru”… mi ha sempre lasciata perplessa, ma da dove sarà uscita? Forse dagli USA, visto che il fenomeno dei video makeuo su yt credo sia nato là…

        • February 9, 2013 / 1:06 pm

          il bello è che sono tutte guru, ma guru di che? Ed io? Come mi posso definire? cioè ‘è un nome specifico per chi come me fa solo video e ha pochi iscritti?

  9. Hermione
    February 8, 2013 / 10:51 pm

    Mannaggia a te, è venerdi sera, sono stanca, domattina devo alzarmi abbastanza presto e tu mi tiri fuori ‘sta tematica, guarda te quanto ho scritto! 🙂

    • February 8, 2013 / 11:00 pm

      io ormai adoro i tuoi messaggi, te lo devo dire…corri a letto 😀

  10. February 9, 2013 / 12:27 am

    Ciao Mary, in effetti mi ricordo bene di quel video…scatenò un bel casino sul canale di TheVelena…come ben sai (visto che ho commentato il tuo ultimo video a riguardo) io sono per un massimo di chiarezza, mi dispiace che le ragazzine (in particolare) pensano che ci vuole tale marca di prodotti super costosi per fare un bel make up, è completamente falso, il trucco ben fatto viene fuori per il lavoro della truccatrice, per la sua bravura e la sua manualità.
    YT ormai è diventato una vera caccia per guadagnare soldi, un concorso per chi ha più trucco…una volta le ragazzine volevano essere veline, adesso vogliono essere “GURU” è completamente assurdo.
    La quasi totalità delle ragazze che seguivo su YT sono passate dai tutorial di trucco, dopo facevano una marea di giveaway poi sono passate alle recensioni (remunerate ovviamente), ai vlog poi addirittura ce ne sono adesso che fanno anche ricette di cucina …tutto è buono pur che possa fare soldi…io sono una truccatrice e cercavo in yt l’inspirazione, di vedere diverse tecniche…perché penso che si possano imparare nuove cose ogni giorno e da qualsiasi persona grande o piccina, invece sembra che sono davanti ad un canale di televendite….Se queste “guru”, termine che vuole dire “maestro” e che secondo me non ha senso di esistere per queste persone, si fanno soldi facendo dei video, beati loro, ma ingannare delle persone dicendo una cosa per un’altra, non la digerisco affatto.
    Sai che ti apprezzo per la tua sincerità, e continuero a seguirti sia qua che su YT e FB.
    Spero di essere riuscita a farti capire come la penso (essendo francese mi viene difficile esprimermi in italiano e ci saranno sicuramente sbagli micidiali 0_O)
    Un bacione grande dolce Mary (sperando di poterti incontrare uno di questi giorni a Roma per poter scambiare due chiacchiere)

    • February 9, 2013 / 11:20 am

      ciao cara, prima di tutto grazie per il messaggio e per la fiducia che riponi in me…sei davvero molto cara. Sono felice di leggere che molte di voi la pensano come me, nel senso che, sono felice di sapere di non essere l’unica che pensa che ci sia qualcosa di strano in tutto questo strano meccanismo che si è innescato su youtube e anche su molti blog. Ma lo sai che ci sono persone che mi chiedono di passargli i miei contatti per avere i prodotti dalle aziende? Ma lo sai che ho ricevuto anche proposte per scrivere articoli a pagamento (per parlare bene di un prodotto ovviamente)…cioè calcola che io non sono “nessuno”, fra tutti i canali non ho nemmeno 1000 followers, che sono tantissimi per carità, ma pensa cosa può succedere a chi ne ha quasi un milione di followers come dolce Candy o simili! Io seguo delle ragazze su youtube da molto tempo, ma sono comunque consapevole (sarà grazie all’età probabilmente) che dietro un loro video c’è un guadagno – qualunque esso sia – e che anche se non lo dicono…è palese! Ora, non è che io faccio video perchè sono una buona samaritana, io ho iniziato a fare video perchè voglio avere una possibilità in più per farvi “notare” nel mio campo, quindi per visibilità…io non sono una di quelle che si mette “tutta in tiro” per fare un video, che parla solo di prodotti che vanno di moda per avere più followers, quella che vedete (e che vedrete) in video è la stessa persona che incontrate sui set o per stada, io sono così! Magari sono proprio i presupposti che sono diversi per alcune youtubers, io faccio video con lo stesso scopo per il quale ho iniziato a scrivere su questo blog quasi 3 anni fa ormai (o sono di più????). Come ho detto nel post, ognuno sul suo canale parla di ciò che vuole e fa ciò che vuole con i suoi soldi, resta il fatto che fare le giuste premesse è doveroso…anzi è giusto usare le giuste parole, non è solo doveroso è anche e soprattutto onesto! La penso così non ci posso fare niente…

      In che zona di Roma sei? Lunedì e martedì sono in zona cinecittà…se vuoi ci prendiamo un caffè, molto volentieri 🙂

      P.S

      il tuo italiano va benissimo, tranquilla 😀
      xxx

      • May 16, 2013 / 9:59 pm

        Ciao carissima,
        Rispondo così dopo tanto tempo perché non avevo visto la tua risposta (questo ti spiega quanto l’informatica ed io andiamo daccordo 0__O)…io non sono di Roma ma sono in Sardegna in provincia di Nuoro…ma spesso per corsi di aggiornamento sono a Roma (ho studiato alla Beauty Academy Gil Cagné con Alessandra Barlaam).
        Bacioni granissimi

        • May 16, 2013 / 11:33 pm

          la prossima volta che passi da queste parti…fammi un fischio che ci prendiamo un caffè 🙂

  11. February 11, 2013 / 5:30 pm

    Se Benefit non sponsorizza questa ragazza non saprei chi potrebbe farlo… Io sono d’accordissimo col tuo discorso, ognuno è libero di fare quello che vuole, però la coerenza e la trasparenza sono fondamentali!
    A parte che è umanamente impossibile usare tutti questi prodotti, come lei dice nel video… Io ho un millesimo della sua roba (i rossetti sono il mio prodotto droga e ne ho 20 – giusto per rendere l’idea, di fondotinta ne ho 2…) ma mi trucco tutti i giorni e non riesco a finire i prodotti che ho (avrò 10 ombretti ma non ne ho mai finito uno)…
    Proprio non riesco a capire l’utilità di un video del genere… Allora preferisco le ragazze come Clio che senza tanti problemi dice che, tra le migliaia di prodotti che mostra, tante cose le vengono inviate, anche perchè nessuno crede che una persona sana di mente possa comprare 10 prodotti identici (chi cavolo compra due palette da 100 ombretti perfettamente uguali?!?!)!
    Comunque sono ancora scioccata dalla cassettiera di prodotti Benefit… 😮

    • February 11, 2013 / 9:00 pm

      Con questo video vuole dire: “questi i miei averi, tu ne hai più di me o sono io la numero uno del mondo?”….contente loro….
      Quando vi farò vedere le cose che ho io, che tra le altre cose ci lavoro anche, rimarrete senza parole (ho molteeeeeee meno cose di questa tipa qui e di molte altre tipe per capirci).

Leave a Reply