Street Workout Program

Street Workout

Ormai lo sport non è più soltanto un hobby al quale si dedicano alcune ore all’interno di una palestra oppure all’esterno svolgendo una disciplina adatta all’ambiente. Da tempo lo sportivo, quello appassionato, quello con la S maiuscola è un esemplare che si contraddistingue per abitudini ed ideologie e che esterna ed esteriorizza sia le proprie attività che le proprie convinzioni.

Nonostante raccontata così sembri una favoletta un po’ buffa, in realtà è davvero interessante dal punto di vista sociale. Del tutto in linea con la legge dell’apparire, ha un risvolto molto positivo che è quello di divulgare uno stile di vita sano e in movimento, in totale contrapposizione con la sedentarietà a cui ci obbliga la vita moderna, fatta di mille tastiere, frenetici spostamenti e susseguirsi di impegni inderogabili.

Ma se amiamo muoverci e sentirci bene perché la location non può essere la città stessa? E così nascono i workout popolati dagli utenti di svariate associazioni sportive che scelgono i centri cittadini come palcoscenico delle loro performance. Nelle grandi città si è assistito ad allestimenti spettacolari, come nella cara Genova che purtroppo in questi giorni è ferita profondamente. Io la voglio ricordare con delle foto di non molto tempo fa, dove il centro era stato allestito di tutto punto e i partecipanti sono stati davvero tantissimi.

La federazione spinning organizza con regolarità pedalate collettive per vedere le piazze delle città – ricordo quanto è stato emozionante a Torino qualche anno fa, con la musica in sottofondo…è stata un’esperienza davvero toccante.

Anche la mia città si tiene al passo con i tempi e ci sono già stati un paio di eventi – ad uno dei quali ho partecipato con grande piacere ed è stato davvero divertente ed uso questo termine non a caso, ma proprio perché mi sono sentita come una bambina al luna park.

Street Workout

L’evento è stato organizzato dalla Sala Heat Program di Alessandria. L’organizzatrice, oltre ad essere una grande amica è presenter h.e.a.t program, insieme ad alcuni colleghi ha dato vita a una camminata per la città molto alternativa. Una ventina di camminatori folli muniti di super cuffie wireless con musica altamente dopante e la voce dell’istruttore alla guida, hanno invaso il nostro centro storico sotto lo sguardo tra l’incredulo ed il curioso dei passanti. Ma la gioia è contagiosa si sa, e chi ci guardava non è riuscito a non sorriderci.

In un percorso di circa 9 chilometri sono state organizzate due tappe “yoga point” dove un’insegnante di yoga ci ha accompagnato in un tonificante e rigenerante “saluto al sole”. In un percorso all’aperto tutto è davvero personalizzabile, si è parte del gruppo, ma si è soli con le proprie cuffie e le proprie sensazioni.

Il nostro piccolo viaggio è partito con un piccolo risveglio muscolare a passo comodo e ampio, per allungare bene la muscolatura, con le braccia ad assecondare il movimento e a scandire la cadenza. È importante cercare sempre di entrare nel pieno dell’attività gradualmente, cercando anche un ritmo nella respirazione per non andare in affanno. Bere piccoli sorsi di acqua, soprattutto quando fa così caldo come in questa estate torrida.  I liquidi persi sono davvero tanti e reidratare è sempre importante. Magari aggiungete qualche integratore all’acqua perché questo può aiutare a recuperare i sali minerali persi.

Il ritmo della camminata dopo i primi minuti si è fatto sostenuto, ma come accade per tutto il percorso, la musica è davvero l’energia che spinge il motore. La scelta della musica nell’heat program è molto importante e l’istruttore non è solo un atleta preparato, ma diventa un vero motivatore che attraverso la scelta dei brani musicali e con la sua voce riesce ad accompagnare alle vette più ardue. Le cuffie aiutano a mantenere un alto grado di concentrazione: senti il cuore nel petto la musica nelle orecchie e tutto il corpo caldo di energia.

Irene – Street Workout Alessandria

Cosa dire del gruppo? Fantastico. Lo sport unisce non ci sono storie che tengono. Basta uno scopo comune e uno sguardo e si è già squadra anche se non si deve vincere nulla perché lo scopo è quello di  stare bene, perché se stai bene hai già vinto.

Il percorso ci ha impegnato per circa un’ora e 15 minuti,  ma probabilmente avremmo continuato ancora…non sarà un evento isolato, so per certo che ci sono nuovi appuntamenti in caldo e personalmente non vedo l’ora.

Ora tocca a voi raccontarmi la vostra esperienza, avete partecipato a workout in città? Vi siete divertite? Lasciatemi un commento, a presto Irene,

Irene Agola – Sport e Cucina

 

Mi chiamo Irene ho 38 anni, sono un’inguaribile irrequieta, sport e cucina sono tra le cose che più mi rendono viva !Adoro camminare e le due ruote sono il metodo alternativo di movimento, l’acqua poi…una passione rigenerante!

Mi piace sperimentare in cucina, soprattutto quando si tratta di riprodurre o inventare ricette veg e scoprire nuovi sapori.

 

 

 

Follow:

8 Comments

  1. marymakeup
    August 30, 2018 / 8:27 pm

    Io amo gli street workout, sono davvero un’esperienza unica! 😀

    • Irene Agola
      Author
      September 3, 2018 / 11:58 am

      È davvero un gioco si torna bambini, come quando si usciva dalla classe per andare in gita😄

  2. Havalah Turner
    August 30, 2018 / 8:33 pm

    What a fun workout experience, I’ve never tried that before.

    • Irene Agola
      Author
      September 3, 2018 / 11:59 am

      Amazing!!look for something Like this and try!!🤗

  3. August 31, 2018 / 3:24 pm

    This street workout program looks like fun! Getting out in the community is a great way to get fit.

  4. Irene Agola
    Author
    September 3, 2018 / 12:02 pm

    Aldo people around looks amazing fun is contagious!😃

Leave a Reply