4 Semi Preziosi / 4 Healthy Seeds

Siamo abituati a pensare che i grandi nutrimenti derivino da prodotti di chissà quale entità, sottovalutando spesso alimenti piccolissimi e dall’aspetto insignificante. Una canzone ormai datata dice per fare un albero ci vuole un seme, esatto, in un elemento così piccolo è concentrato un’esplosione di benefici, proprietà nutrienti, vitamine, omega 3 omega 6 e così via.

Da quando mi sono avvicinata ad una dieta di tipo vegano ho imparato ad apprezzare e conoscere i semi, alcuni più altri, e li ho integrati abitualmente, ora non potrei più fare a meno. Come dicevamo un seme è  capace di generare la vita di un’intera pianta, provate a pensare quanto nutrimento anche in termini di proteine possono contenere!! Certo sono molto calorici, tant’è che sono chiamati semi oleosi, non bisogna abusarne, ma nelle giuste dosi contengono grassi  insaturi, sali minerali, magnesio, potassio, zinco, rame, vitamine A E B e fibre! Insomma sono delle piccole bombe!!!

I miei preferiti sono i semi di sesamo. Il gusto lo adoro davvero! Tostasti, macinati, nella salsa tahin….in ogni modo. Potete utilizzarli nelle panature, sulla superficie di prodotti da forno, sulla farinata…dove volete. Macinati grossi li trovate nel gomasio, un condimento saporitissimo da aggiungere alle insalate e ai piatti freddi in genere, non mi piace caldo. La salsa tahin è deliziosa, un cucchiaino nelle zuppe o nei sughi, io ne spalmo un velo sul pane tostato anche insieme alla marmellata!!! L’ho scoperta in gravidanza quando la mia nutrizionista mi ha consigliato di integrare all’alimentazione con un po’ di calcio.

Semi di sesamo – immagine da internet

I semi di lino contengono vitamina B, acido folico, zinco, selenio, omega 3 omega 6, antiossidanti a portata di mano per combattere i radicali liberi, che sono i responsabili del nostro invecchiamento! Altri semi preziosissimi sono quelli di zucca. Io ho origini meridionali, con nonno salernitano e nonna siciliana (una notevole testa dura per non voler esagerare).

Semi di zucca – immagine da internet

Quando ero piccola mio nonno mi portava ai giardini della nostra città che all’epoca erano meravigliosi, erano pieni di fiori e nel laghetto nuotavano i cigni bianchi. D’abitudine mi comprava un sacchetto di semi di zucca, molti li mangiavo, ma altrettanti li davo a quegli animali affascinanti! Vi assicuro che fino a qualche tempo fa ignoravo fossero così ricchi di proprietà nutritive e benefiche. Sono ricchissimi di magnesio e come magari sapete il magnesio ha un forte potere calmante, diverse linee di integratori hanno creato prodotti per combattere lo stress a base di magnesio, per non parlare dell’uso consigliato in menopausa. Zinco, ferro, omega 3 omega 6 e triptofano!

Il triptofano è un precursore della serotonina contenuto anche nel latte ed ha un effetto calmante, ed ecco perché quando eravamo bambini prima di andare a dormire un bel bicchiere di latte caldo era la terapia delle mamme! Esistono integratori a base di melatonina e triptofano per aiutare a regolarizzare il sonno.

Inoltre i semi di zucca sono ricchi di fibra e di conseguenza hanno un effetto “rinfrescante”per l’intestino. Provateli tostati come snack oppure nelle insalate, ma sono anche buoni tritati ad insaporire verdure e primi piatti.

Semi di lino – immagine da internet

Ma torniamo a parlare dei semi di lino! Ormai dieci anni fa ho avuto un periodo della mia vita molto bucolico, vivevo in una cascina e avevamo un piccolo allevamento di cavalli di razza italiana da sella. L’inverno per i cavalli è un periodo critico: il freddo, la poca attività e la tendenza a bere poco crea blocchi intestinali, torsioni dello stomaco e gravi problemi che spesso portano alla morte…proprio in quel periodo ho scoperto i semi di lino.

Preparavo una pentola da vecchia strega e facevo bollire semi di lino per 3 ore, il risultato era un pastone gelatinoso che univo alla crusca e ai cereali per rinfrescare e depurare l’intestino. Beh vi posso assicurare che in quegli anni non ho mai avuti problemi. Lo stesso procedimento con un ammollo a freddo vi regalerà un ottimo impacco rinfrescante, un lenitivo del tratto gastrointestinale.

Semi di girasole – immagine da internet

In gravidanza li ho usati tantissimo, macinati freschi e aggiunti nella misura di un cucchiaio ad ogni pasto per mantenere una buona regolarità intestinale. Non hanno un sapore vero e proprio e quindi stanno bene su tutto, l’ideale è macinarli al momento per mantenere tutte le proprietà che come ben sapete si ossidano in fretta! Sono ricchissimi di vitamini B1, B2, e ed anche di vitamina F, quindi radicali liberi state attenti!!

Ultimi, ma per questo non meno importanti ci sono i semi di girasole. Buonissimi!! Poco calorici, sono ricchi di acido folico e linoleico, vitamina A, E, B1, B2 e B6 e ancora potassio, ferro, zinco e fibre. Sempre buoni, leggermente tostati, nelle insalate e nelle zuppe, ma ottimi come snack, senza esagerare. Nel pane sono deliziosi, tritati si possono usare come impanatura a freddo. Nei dolci si possono aggiungere agli impasti dei biscotti e nelle barrette.

E voi quali semi usate, sono curiosa? Ne siete ghiotte come me? Li usate in cucina, se sì come? Lasciatemi un commento, a presto Irene.

Irene

Mi chiamo Irene ho 38 anni, sono un’inguaribile irrequieta, sport e cucina sono tra le cose che più mi rendono viva !Adoro camminare e le due ruote sono il metodo alternativo di movimento, l’acqua poi…una passione rigenerante! Mi piace sperimentare in cucina, soprattutto quando si tratta di riprodurre o inventare ricette veg e scoprire nuovi sapori.

ireneangola79@gmail.com

 

Follow:

13 Comments

  1. marymakeup
    February 21, 2019 / 12:42 pm

    Lo sai che io con i semi di lino ci faccio anche uno dei sostituti dell’uovo nei dolci o nelle torte salate? Ho sempre i semi a casa e prima ne mangiavo molti di più…poi il nutrizionista me li ha tolti durante il periodo di dieta ferrea. Ora li mangio di tanto in tanto, li adoro, ma essendo calorici, bisogna andarci pianino eh? Li metto ovunque dalla colazione in poi, a volte li mangio anche così…Bacio x

    • Irene
      February 21, 2019 / 10:11 pm

      L’idea di sostituirlialle uova è fantastica devo provare!!

      • marymakeup
        February 24, 2019 / 7:29 pm

        Si provaci perché vedrai che funziona…

  2. Elena
    February 21, 2019 / 2:21 pm

    Anche io adoro il sesamo, e i semi di lino macinati mi hanno aiutato tantissimo da ragazzina per combattere una brutta forma di gastrite. Se mescolati con un po’ di acqua tiepida, infatti, formano un composto gelatinoso DISGUSTOSO ma efficacissimo perchè forma un film sulle pareti dello stomaco e lo aiuta a rigenerarsi. Una tazza al giorno e via! Tutto passato…

    • Irene
      February 21, 2019 / 10:12 pm

      Miracolosi!

  3. February 22, 2019 / 12:25 am

    Sesame seeds are my favorite as well! I definitely need to incorporate more flaxseed into my diet!

  4. February 22, 2019 / 4:03 am

    These are some amazing seeds to use to add a lot of benefits to my health!

    • Irene
      February 25, 2019 / 12:01 pm

      I love thain in vegetables repices ot simple tosted …are sweetable in energy snakes!

  5. February 22, 2019 / 4:52 pm

    Sesame, flax and pumpkin seeds are always in my pantry. Nice to sprinkle them on various dishes for some extra flavor and I honestly dont even think about the health aspect so great info here and I will def be thinking about it next time I sprinkle some sesame seeds on our stir fry!

    • Irene
      February 25, 2019 / 12:02 pm

      I didn’t know power of these after vegan style…

  6. celeste wright
    February 22, 2019 / 8:03 pm

    I didn’t know about some of these seeds. thanks for sharing!

  7. February 23, 2019 / 3:06 am

    I love sesame seeds but never knew much about them. Thanks for the lesson!

    • Irene
      February 25, 2019 / 12:03 pm

      Try in your recipe and tell me what do you like best!!!😍

Leave a Reply