My Vegan Story – quattro anni fa ho cambiato vita!

immagine da internet

E’ davvero da tantissimo tempo che non parlo della mia scelta vegan…una scelta che ho fatto più di 4 anni fa e dalla quale non sono mai tornata indietro, della quale non mi sono mai pentita e che anzi è stata una decisione che ha influenzato anche altre scelte nella mia vita.

In un primo momento la mia è stata una scelta raw vegan per poi passare ad una alimentazione solamente vegan anche se mi capita ancora di mangiare raw e non soltanto in estate. Ci sono certi dolci raw vegan che sono davvero la fine del mondo credetemi, se vi capita provateli non ve ne pentirete.

Da quattro anni a questa parte tantissime persone hanno scelto il veganesimo tanto che oggi in Italia ci sono quasi 2 milioni di vegani (l’8% della popolazione) e non è poco. Solo quattro anni fa mi era difficile trovare del latte (anzi una bevanda di soia perché altrimenti qualcuno si arrabbia) in autogrill, oggi questo non è più un problema, i supermercati poi hanno spazi vegan sempre più grandi e quando si parla di tofu, seitan, tempeh, mopur nessuno più sgrana gli occhi chiedendosi se uno sta dicendo parolacce in una lingua straniera o cosa.

Credo anche che grazie ai vegani moltissime persone intolleranti vivano oggi dicisamente meglio e riescono a trovare qualcosa da mangiare e da bere fuori di casa. Certo la strada è ancora lunga perché mentre alcuni si sono accorti che questa scelta di vita – perché di questo si tratta visto che non è solo una scelta alimentare – è abbracciata giorno dopo giorno da sempre più persone di ogni età, ci sono quelli che credono che i vegani siano solo degli stupidi utopisti o più semplicemente una setta da combattere e quindi con estrema ignoranza non prendono neanche in considerazione il fatto che qualcuno possa vivere e semplicemente pensare in un modo diverso da loro.

Personalmente non sono mai stata una nazi vegan perché credo fermamente che le scelte di una persona dipendano solo da quella persona e a testimonianza di questo vi dico che vivo con mio marito “onnivoro” (quello si mangia anche a me) e nessun altro della mia famiglia è vegano, ma tutti rispettano la mia scelta come io rispetto la loro e non mi hanno mai fatto pesare il fatto di avere un’alimentazione diversa anche in giorni come Natale, Pasqua e tutte le altre feste comandate ed io faccio lo stesso con loro.

Non obbligo nessuno a mangiare vegan o a vivere vegan, ma quando mi vengono fatte domande sull’argomento rispondo sempre con molti dettagli e cerco di non soffermarmi mai solo sull’etica. Io in questi anni mi sono documentata e ho visto anche i benefici di una dieta completamente vegana, sul mio corpo ed anche sulla mia mente credetemi.

Immagine da internet

Visto che questa mia decisione ha influenzato – inevitabilmente – anche altre scelte della mia vita, ho deciso di fare diventare l’argomento vegan un appunto fisso sul mio blog nel quale risponderò volentieri a tutte le vostre domande, nel quale vi racconterò il mio percorso e tutti i cambiamenti, parlandovi anche di alimentazione, abiti, scarpe, ristoranti, della mia cucina e di tutto quello che mi varrà in mente!

Iniziamo da qui, se avete delle domande da farmi, su qualsiasi cosa vi venga in mente inerente al mondo vegan, lasciatemi un commento qui sotto vi risponderò quanto prima. Io cercherò di fare dei post tematici con cadenza regolare cercando di raccontarvi tutto ciò che ruota intorno al mio mondo. Ci sentiamo presto x

Follow:

14 Comments

  1. February 15, 2018 / 8:40 pm

    È esattamente lo.stesso pensiero che ha anche mia.sorella, vegana da diversi anni.
    Una curiosità, se Enzo vuole mangiare una bistecca, tu gliela cucini? Mia sorella no, nemmeno per la bimba (ci pensa il papà).
    Quando vado da lei o lei viene da noi , si mangia vegano… e io lo.adoro!! I dolci poi sono una cosa spettacolare.
    Mi piace questo angolo 💞

    • marymakeup
      Author
      February 15, 2018 / 9:42 pm

      Grazie tesora…mi fa piacere ti piaccia questa nuova rubrica. No, non cucino la carne a Enzo e lui non me lo chiede. Prima non avevo problemi, ma da quando sono diventata vegana il solo odore mi fa star male. Devo aprire tutta casa ed accendere le candele profumate, non ce la faccio. Probabilmente da quando sono diventata vegana mi sì è anche acutizzato l’olfatto…ve ne parlerò! Sai mica se è così anche per tua sorella?

  2. February 16, 2018 / 11:58 am

    Sono felice di questa nuova rubrica e certamente la seguirò con piacere 🙂
    Una domanda che ti faccio è: come ti comporti al ristorante? frequenti solo quelli con impronta vegan?

    Rispondendo al commento sopra: io non sono vegana né vegetariana ma l’odore della carne mi ha sempre dato molto fastidio, fin da bambina. E più cresco più è peggio. Baci.

    • marymakeup
      Author
      February 16, 2018 / 2:03 pm

      Ciao Sara! Grazie del commento prima di tutto 🙂
      Allora, non sempre mi è possibile scegliere un ristorante vegan anche perché essendo l’unica vegana della famiglia cerco di non condizionare troppo gli altri. A Roma è già più facile perché ormai conosco diversi posti anche non completamene vegan che hanno comunque qualcosa diverso da un piatto di pasta al sugo e delle verdure grigliate da offrirmi. Diventa più complicato quando viaggio anche se ormai prima di recarmi in un posto cerco un qualcosa in zona che mi possa offrire un pasto nell’arco della giornata. Quando prenoto un hotel metto sempre nelle note che sono vegana e che per la prima colazione vorrei qualcosa di vegan. Non ti nascondo però che spesso mi porto qualcosa da casa…come dicevo nel post, le cose sono cambiate, ma tanto deve essere ancora fatto per rendere la vita di tutti vivibile. Credimi delle volte non mi è stato offerto nemmeno un piatto di pasta al sugo :/
      Prenderò spunto da questa tua domanda per fare un post, un bacio x

      • February 16, 2018 / 10:25 pm

        Grazie a te della risposta 🙂 buona serata.

        • marymakeup
          Author
          February 16, 2018 / 10:52 pm

          Ci mancherebbe <3

  3. February 16, 2018 / 12:02 pm

    Ciao, mi piacerebbe capire cosa ha fatto scattare in te l’idea di avvicinarti e abbracciare questo tipo di alimentazione. E’ stato un singolo evento o un insieme di cose?

    • marymakeup
      Author
      February 16, 2018 / 2:38 pm

      Ciao e grazie per la tua domanda!
      Allora, c’è da dire che io prima di diventare vegana sono stata vegetariana per 27 anni e quindi ti posso dire che non è una scelta solo etica, come ho detto nel post, ma anche e soprattutto (per quello che mi riguarda) una scelta di salute e di coerenza con me stessa e con le decisioni che ho preso ultimamente. Non sono più una ragazzina e ho iniziato a prendermi cura del mio corpo in un modo diverso e la malattia di mio padre prima e la sua morte poi, mi hanno dato modo di riflettere molto e di capire che il passo intrapreso era sicuramente importante, ma il più giusto per me e per la mia salute e per il modo di vivere. Ve ne parlerò…grazie ancora, per qualsiasi altra tua domanda/curiosità sono qui, un abbraccio x

  4. February 18, 2018 / 7:54 pm

    Mi ricordo quando hai iniziato anni fa, quando hai avuto problemi con il ferro e sono contenta che adesso tu stia bene. Io non sono vegana e neanche vegetariana ma rispetto le scelte degli altri e mi adatto se hanno esigenze particolari

    • marymakeup
      Author
      February 19, 2018 / 6:55 pm

      A dire il vero ho sempre problemi con il ferro anche oggi, ma ve ne parlerò nei prossimi post (ha poco a che fare con la mia dieta vegana)…

        • marymakeup
          Author
          February 20, 2018 / 1:07 pm

          ecco…diglielo al mio medico hahahahahah

          • marymakeup
            Author
            February 20, 2018 / 10:05 pm

            no, ormai è abituato al mio NON ferro, però dice che dipende dalla mia alimentazione ed io non condivido quello che dice anche perché sono sempre stata così 😀

Leave a Reply