Melasma: importanti novità!!!

Da molto non facevo un post sul melasma…o meglio su “meli”, ma ho delle grosse novità e quindi oggi sono davvero molto molto felice di raccontarvele. Come prima cosa, visto che questo argomento è da sempre uno dei più letti sul mio blog, ecco qui tutti i post (e video) che ho fatto fin’ora:

Quali sono queste novità? Ho notato che “meli” sta pian piano scomparendo sempre di più e se ne sono resi conto davvero tutti, anche mio marito (quindi vuol dire che è vero!!!). Ecco come sto in questo momento: M_M_14_02 M_N_14_01

Le foto, ovviamente, sono fatte senza trucco, e sono di stamattina. Come vedete ci sono ancora delle piccole macchiette più scure sulla fronte, ma per come stavo fino a qualche mese fa, devo dire che il risultato ha dell’incredibile! Vado a yoga senza trucco e nessuno, dico nessuno, si è mai reso conto del mio melasma, quindi ho iniziato a fare caso ad una cosa…meli si sta schiarendo sempre di più tanto da non essere più visibile!!! Beh io vedo ancora che c’è, so che c’è, ma gli altri non lo vedono più, per loro la mia fronte è come milioni di altre! Che cosa è cambiato in questi mesi? Vediamo…. Da un punto di vista cosmetico non ho cambiato le mie abitudini. Certo faccio più attenzione ai prodotti che metto sul viso, ma non mi sono convertita completamente al bio. Cerco di preferire prodotti naturali, ma non sono una maniaca del bio a tutti i costi (meli o non meli). Se questo vale per i prodotti di pulizia del viso, vale ancora di più per i miei trucchi. Ho davvero pochissimo di assolutamente bio e da quanto ho il melasma non ho mai cambiato fondotinta e/o altri prodotti che uso normalmente. Per quanto riguarda la protezione solare non ho mai smesso di usarla. Ho letto tantissimi post di ragazze che consigliavano di eliminare completamente la protezione solare, perchè responsabile dell’esplosione del melasma. Niente di più pericoloso e di più falso, visto il mio risultato no? Uso la protezione 15/20 annualmente, la 30 ad inizio primavera e la 50 da Maggio fino ad Ottobre, la metto tutti i giorni quando sono fuori al sole (a camminare o nelle giornate che passo all’aria aperta per qualsiasi altra motivazione). Al mare non mi espongo al sole nelle ore più calde e quest’anno, come del resto anche lo scorso anno, mettevo la protezione 50 su tutto il viso (anche 3/4 volte al giorno) ed indossavo un capello anche quando facevo il bagno. Il mio melasma quest’anno non si è scurito per niente al mare. Tanto per farvi ricordare com’ero, questa è la foto che mi ha scattato mio marito in vacanza, nell’estate del 2012 e come vedete “meli” era davvero molto visibile…

macchie-solari_agosto-2012

Avevo questa “chiazza” scura sulla fronte che era difficile non notare a differenza di oggi…che praticamente è impercettibile, anche per me, ormai! Ma allora cosa è successo al mio melasma? Io mi sono fatta una mezza idea e quindi voglio condividerla con voi. Come sapete sono passata da una dieta vegetariana ad una dieta completamente vegana…voi vi chiederete….e allora? Beh allora sono convinta che l’alimentazione sia la diretta responsabile del cambiamento radicale della mia pelle e così anche dello schiarimento del mio melasma (poi parleremo anche di creme ovviamente). Così mi sono documentata e ho trovato degli articoli interessanti che stanno confermato la mia ipotesi. Qui trovate un articolo che parla di prevenzione e trattamenti per curare il melasma e questo è un estratto dello stesso:

riduci il consumo di alimenti che nutrono la candida. Si tratta di un fungo che ha degli effetti simili a quelli degli estrogeni e può causare il melasma. I cibi ricchi di zucchero, glutine e i lieviti possono alimentare la candida, quindi cerca di limitarli per il bene della tua pelle. Inoltre, la candida causa infiammazione, rilascia radicali liberi e danneggia il sistema immunitario. Un buon modo per capire se hai un eccesso di candida nel corpo è quello di verificare se hai spesso delle micosi. La candida,  solitamente, è la colpevole principale di queste infezioni, quindi, se ne soffri spesso, la tua dieta potrebbe essere la causa del melasma.

Beh questo punto è stato illuminante…io non mangio zuccheri trattati, né glutine, né tanto meno lieviti da circa 8 mesi. Ho sofferto di candida in passato, ma nessuno mai mi aveva detto che poteva esserci un collegamento tra candida e melasma prima di oggi. Poi ho trovato anche questo articolo, che ancora una volta mette a confronto il melasma con l’alimentazione e qui la parte più interessante:

la prevenzione parte dall’alimentazione, evitando l’assunzione e il contatto con alimenti, sostanze o farmaci contenenti derivati dell’arsenio (molluschi e crostacei). Si possono assumere integratori a base di vitamina A,C,D e complesso vitamine B e/o alimenti che li contengono, e minerali a base di zinco (elimina l’eccesso di rame che causa la pigmentazione), selenio e silicio. Evitare i sali di argento presenti per argentare oggetti, nelle porcellane, vetri, specchi e nelle tinture per capelli.

Invece di assumere integratori, a mio avviso, basta mangiare le cose giuste! Fare il carico di vitamina A, C e D non è così difficile! Insomma questo per dirvi, che l’alimentazione può davvero fare la differenza e nel mio caso la sta facendo. Impossibile attribuire alle sole creme il miglioramento improvviso del mio melasma, ma visto che vi ho detto che ne avrei parlato, ecco cosa sto usando in questi mesi:

Bene ragazze, spero davvero che questo post possa esservi d’aiuto e che quanto meno possa farvi capire che curare il melasma è possibile e che si possono e si devono cercare alternative a quelle che ci vengono consigliate con così tanta leggerezza, anche dai medici. Ci aggiorniamo sicuramente. Voi ora ditemi, avete mai pensato che il vostro melasma possa essere collegato in qualche modo a ciò che mangiate?

Follow:

Leave a comment

  1. November 26, 2014 / 8:17 am

    Sono veramente contenta Mary! Hai ottenuto un risultato davvero ottimo, non si vede quasi piu’ nulla!!! 🙂

    • November 26, 2014 / 12:51 pm

      Grazie tesoro, anche io sono molto felice di questo risultato del tutto insperato….vediamo se riesco a farlo andare via completamente 🙂

  2. November 26, 2014 / 3:14 pm

    Ciao Mary io anche ho sofferto di candida in passato e mi avevano consigliato una dieta senza zuccheri perché essendo un fungo si nutre di quello ma non avevo idea che fosse collegato al melasma. Probabilmente il miglioramento è proprio dovuto all’ alimentazione. Un bacio

    • November 26, 2014 / 9:28 pm

      nemmeno io lo sapevo Fra, solo che sto leggendo sempre più articoli che confermano questa cosa e sono davvero sconvolta, se solo me lo avessero detto prima e non solo a me….

  3. Sara
    December 16, 2014 / 11:41 am

    Ciao cara! Sono proprio contenta che stai risolvendo. Amche io avevo il melasma sulla fronte, come ricorderai. L’alimentazione aiuta molto, e non sapevo del collegamento con la candida! Buona a sapersi. Io pure ho risolto. Come credo di averti già detto mi sono affidata a una solida svolta bio, ma diversamente da te non uso protezione totale sempre. Solo solari bio in spiaggia, e cappello sì, ma senza disperarmi se poi ogni tanto lo tolgo. Il melasma non è tornato. Al massimo una leggera ombra d’estate, ma come dici tu un’ombra che gli altri non notano, e io d’estate non mi trucco nemmeno, dunque non mi dispero. D’inverno invece peoprio scompare. Volevo consigliarti una cosa che a me ha aiutato molto credo, nel senso che ha proprio fatto scomparire il problema: le maschere di Amla. Come hai scritto tu, le vitamine sono fondamentali e l’amla è una delle erbe più ricche di vitamina C al mondo. Si acquista in erboristeria o alle bioprofumerie, si mescola ad acqua calda e si applica. Oltre a essere purificante è una vera manna x le macchie. Te la consiglio molto, se ti va. Se poi invece non ti piace, puoi sempre reciclarla x gli impacchi ai capelli, che fanno sempre bene 😉

    • December 17, 2014 / 2:21 pm

      ciao Sara, grazie del consiglio…le cerco e ti faccio saper, bacio e se non ci sentiamo prima, buon Natale 🙂

      • Sara
        December 20, 2014 / 10:14 am

        Anche a te! Kiss

  4. January 9, 2015 / 2:06 pm

    ecco, sulla multifattorialità di questo inestetismo, sono sempre stata convinta. Un po’ meno sulla rilevanza assoluta dell’una o dell’altra mossa. Io da ormai molti mesi ho eliminato latticini, formaggi, zuccheri (che comunque nemmeno prima mangiavo gran chè) ma il melasma che ho da ormai 10 anni seppure migliorato, non è mai sparito. Però io complessivamente sto meglio, e dunque continuo a curarmi in maniera naturale ea fare attenzione alla qualità di ciò che mangio. Se veramente i sali d’argento delle tinte sono una importante concausa, sono fregata…le faccio da anni, e nulla di naturale (che poi c’è solo l’hennè) riesce a darmi lo stesso risultato….ma non smettiamo di lottare! 🙂 Grazie per aver condiviso con noi la tua esperienza

    • January 9, 2015 / 2:40 pm

      Ciao Chiara.
      grazie a te per la tua testimonianza.
      No, non smettiamo di lottare, sempre e comunque con un bel sorriso sulle labbra 🙂

Leave a Reply