Mani in Pasta…a scuola di cucina!

Mani in Pasta

In un momento non proprio adatto (sono a dieta da una settimana ormai) mi viene data la possibilità di parlarvi  di una nuova guida appena uscita in edicola. In realtà si tratta di una raccolta con uscite settimanali che è davvero una scuola di cucina vera e propria. Logicamente leggendo questa premessa, avrete anche capito che non ho avuto modo di provare ancora nessuna ricetta, ma ho comunque sfogliato con molta attenzione il primo numero per darvi la mia opinione.

Vorrei iniziare dal fascicolo che è già forato, ma rimane comunque compatto e quindi le pagine non se separano, se trattate con cura. Questo permetterà a chi vorrà fare tutta la raccolta di poter conservare i fascicoli in un blocco per sfogliarli all’occorrenza. La carta è piuttosto spessa e questo vuol dire i fascicoli non si rovineranno facilmente.

Mani in Pasta

Mani in Pasta

Le foto sono tutte bellissime e trovo la guida particolarmente curata non solo graficamente, ma anche da un punto di vista della spiegazione. Ogni singola ricetta viene spiegata passo passo, in più vengono svelati alcuni segreti per riuscire a completare il “compito” al meglio.

Ad esempio fare la pasta fatta in casa non è proprio facilissimo per chi è alle prime armi e spesso si incontrano delle problematiche che difficilmente si riescono a risolvere senza l’aiuto della mamma o ancora meglio della nonna al nostro fianco…bene diciamo che questa guida è una sorta di nonna surrogata, sì perché viene spiegato come fare se l’impasto risulta troppo secco o come comportarsi se invece non è omogeneo o cosa fare per evitare grumi, insomma sembra quasi impossibile sbagliare.

Mani in Pasta

Mani in Pasta

Ma nella rivista non si parla solo di pasta, ma anche di pizza e pane. La parte finale di questo fascicolo è proprio dedicata a queste due prelibatezze che tutti noi amiamo e che fanno parte della nostra cultura culinaria. 

Se proprio devo trovare un difetto a questo corso di cucina devo dire che l’utensile non è davvero il massimo, almeno non quello allegato al primo fascicolo del quale vi sto parlando. E’ pur vero che il tutto ha un costo di 1,99 Euro, ma dalla prossima uscita il costo salirà a 3,99 Euro e mi aspetto qualcosa di più.

Mani in Pasta

Mani in Pasta

Mani in Pasta

Come qualsiasi altra raccolta c’è anche la possibilità di acquistare l’intera collezione anticipatamente in abbonamento avendo così diritto anche a qualche “regalo” in più! Interessante anche il fatto che sia stato creato un sito dove poter seguire dei video tutorial. La seconda uscita sarà in edicola la prossima settimana con in omaggio il raschietto per asse da pasta e la sessola al costo di 3,99 Euro anziché 6,99 Euro.

Allora, questa secondo me è una guida perfetta per chi è alle prime armi in cucina o anche per chi, come me, se la cava abbastanza bene, ma ha comunque bisogno di qualche imput in più, infatti all’interno ci sono anche delle ricette interessanti per voi onnivori, ahimè nessuna ricetta vegan o vegetariana al momento. Certo scrivere una review su un’intera raccolta basandosi solo sul primo fascicolo è davvero una mission impossible, ma spero di avervi dato comunque un’idea.

Chi di voi ama queste raccolte in fascicoli? Avete mai fatto una raccolta di questo tipo in passato? Io pensate con una raccolta di circa 1 anno ho completato un corso di Spagnolo e sono anche riuscita a sostenere un esame all’università, portandomi a casa un bel 27!

Fatemi sapere che cosa ne pensate di questo corso di cucina, nel frattempo ringrazio Hachette per la gentile collaborazione.

Follow:

4 Comments

  1. April 10, 2018 / 6:15 pm

    Io guardo molto spesso l’app del Bimby che spiega passo passo le ricette, proprio a prova di stupido. Lo scorso anno mi ero abbonata a un giornale di cucina, mi pare fosse cucina no problem, Ma sebbene mi piaccia come idea quella di mettermi a sfogliare un quaderno o un libro o un giornale che parli di cucina, poi so che non lo farei nel momento in cui devo mettermi ai fornelli. Mi piacerebbe avere più tempo e sicuramente mi dedicherei molto di più alla cucina invece di farlo in maniera rocambolesca e affrettata. A mia parziale discolpa posso dire che venerdì sera ho finito alle 23:00 di preparare le lasagne e il tiramisù per sabato

    • marymakeup
      April 10, 2018 / 8:04 pm

      ti capisco per cucinare ci vuole tempo, ma io amo i libri di cucina e amo provare ricette nuove tutte le volte che posso. In questo periodo la mia dieta è piuttosto monotona, sto cercando di levare gli ultimi kg e godermi al meglio l’estate. Poi però mi dedicherò a quello che ormai è diventato un bellissimo hobby: cucinare e proverò anche qualcuna di queste ricette anche se dovrò renderle vegan x

  2. April 11, 2018 / 3:28 pm

    Io non sono mai riuscita a fare una raccolta. Le immagini nei libri e riviste di cucina sono davvero una parte molto importante
    Mi dovrei mettere a dieta anche io

    • marymakeup
      April 11, 2018 / 5:42 pm

      il problema delle riccolte è che bisogna sempre ricordarsi di prenderle, ma bello è proprio quello se ci pensi 🙂 Sono a dieta e non ho fame…devo dire che forse mangio più di prima, ma ahimè niente dolci :/

Leave a Reply