Mac Cosmetics Must Have #3

Mac_MH

E oggi vi parlo di pigmenti, blush, paint pot e fluidline. Vi ho già parlato di fondotinta/correttori/ciprie ed illuminanti e di prodotti accessori quindi oggi parto subito con i blush…dicendovi che a me piacciono quasi tutti quelli che sono sul tono del pesca, non riesco ad indossare quelli troppo rosa perché davvero sembro una Barbie. Ogni tanto ci provo, ma sono davvero troppo per il mio tono di pelle. Li indosso in estate, ma solo quando sono decisamente abbronzata.

MBL_01

Detto questo, come vedete dalla foto qui in alto, ho anch’io dei blush rosa della Mac, anche se questo vi assicuro è delicatissimo. Il blush è qualcosa di davvero molto personale, ci sono persone che si piacciono con le guance alla Heidi ad esempio (che se ne fregano se un colore sta bene o meno con il loro incarnato) e poi ci sono quelle come me che invece non vogliono niente di troppo sparato e che amano avere del colore sul viso sì, ma non troppo acceso e possibilmente in armonia con il resto del make-up.

Proverò a consigliarvi quelli che secondo me sono davvero i più belli (rosa e non). Tra i powder blush: Cubic, Fleur Power, Harmony (perfetto per il contouring), Margin. Melba,  Mocha, Peaches, Peachykeen, Pinch Me, Plum Foolery, Sweet as a Cocoa e Tenderling (da sempre uno dei miei preferiti).

Questi erano anche quelli che maggiormente consigliavo in negozio, poi certo come vi dicevo prima, molto dipende dal gusto personale. Il blush è come un rossetto (farò presto un post completamente dedicato ai rossetti Mac) va provato, solo “indossandolo” si capisce se è quello che fa per noi o no.

Mac non fa solo i powder blush, ma anche i Pro Long Blush (blush a lunga tenuta) e anche i Creamblend Blush (blush in crema). Io ve l’ho detto che ultimamente uso solo blush in crema sì? Adoro la sfumabilità che hanno i prodotti in crema e amo anche il fatto che possano essere indossati da soli e/o tamponati con un blush in polvere o semplicemente con una polvere di riso colorata (devo fare un post sull’argomento) o con una cipria traslucida…parola d’ordine del 2015 versatilità!

I prezzi dei blush di Mac variano tra i 23 ed i 26 Euro, alcuni pezzi delle collezioni costano anche di più, quindi prima di acquistarli vi consiglio di fare un salto in negozio e di provarli con calma, facendovi magari consigliare da un/una collega.

Passiamo ora ai Paint Pot:

MPP_01

io della Mac Cosmetics ne ho soltanto 3 al momento: Painterly, Soft Ochre (nella foto qui in alto) e Bare Study (uno dei miei acquisti sbagliati Mac, visto che non lo uso mai e non mi piace granché) però quelli che vi consiglio sono: Caramel Coat, Costructivist, Groudwork, Indianwood, Painterly, Quite Natural, Soft Ochre e Taylor Grey.

Il paint pot può essere usato da solo o anche come base per ombretto. Alcuni sono bellissimi da soli, come ad esempio Groundwork o Taylor Grey, altri perfetti come base per ombretto quali Painterly (rosato) o Soft Ochre (giallo). Sono dei prolong, ma ad alcuni non durano tutto il giorno, quindi possono essere anche indossati con sotto con un’altra base, anche se il trucco è non esagerare con le quantità.

Se c’è una cosa che non dovete assolutamente farvi scappare, sono i pigmenti, perché sono davvero stupendi e so che molte di voi li conoscono già:

MPG_01

Di pigmenti Mac Cosmetics ne ho davvero tantissimi e anche di glitter (molti di questi li trovate solo nei Mac Pro). Ho già avuto modo, nel tempo, vi parlarvi dei molti dei miei pigmenti preferiti, qui trovate il mio post su Blue Brown – ma vi ho anche parlato di un altro pigmento bellissimo Tan (qui il post e tutte le foto). Il mio preferito tra tutti? Naked, lo amo e se non sbaglio ve ne ho già parlato in molti post/video.

MGLI_01

Molti dei glitter poi sono davvero belli, intensi e particolari. Anche qui consigliarvene solo uno diventa impossibile, vi consiglio di fare un salto nello store più vicino a voi e di vederli dal vivo. Sia i pigmenti che i glitter hanno un costo di 24 Euro.

Costano molto lo so e per questo vi consiglio di acquistare non in base al colore che più vi piace, ma all’uso che pensate di farne, cerco di spiegarmi meglio…Naked è quel colore che può essere usato non solo come pigmento occhi (da applicare asciutto o bagnato), ma può essere miscelato anche ad una crema viso per dare quel tocco in più alla pelle o anche usato come highlighter sugli zigomi, anche come gloss color carne (unito ad un gloss trasparente) o ancora mischiato ad uno smalto trasparente per uno smalto personalizzato…insomma spero di aver reso l’idea!

E per concludere il post di oggi vi parlo anche dei Fluidline, meglio conosciuti come i gel eyeliner:

ME_01

Questo che vedete qui in alto è Dipdown uno dei colori che maggiormente uso e non solo come gel eyeliner, ma anche per definire le sopracciglia per look più drammatici, su di me o per lavoro. Come ad esempio in questo look, ricordate?

MUOTD_49

I fluidline possono essere usati anche come base, ma devono essere sfumati davvero  molto rapidamente, perché altrettanto rapidamente si asciugano e quindi non sono davvero molto semplici da “lavorare”. Questi sono i colori disponibili: Blacktrack, Blitz & Glitz, Dip Down, Microviolet, Richground e Waveline…

Se non avete esigenze particolari vi consiglio Blacktrack e Dipdown, che sono poi gli unici colori che ho anche io. Poi se proprio non potete fare a meno di usare un eyeliner colorato, a questo punto vi consiglio il Mixing Medium del quale vi ho parlato qualche post fa (qui la foto del prodotto).

Beh spero davvero di avervi dato tutte le informazioni necessarie e anche qualche consiglio utile. Se avete delle domande sono qui! Voi conoscete qualcuno di questi prodotti? Quali sono i vostri prodotti Mac Cosmetics preferiti?

Follow:

Leave a comment

  1. February 24, 2015 / 3:34 pm

    Ho il paint pot soft ocre e lo sto usando come base ombretti e mi sto trovando bene per ora. Per il resto, a parte un rossetto, non ho altro di MAC.
    Ultimamente uso fondo minerale di Neve mescolato alla crema viso, ma altrimenti non uso i fondotinta, né liquidi né compatti. Il resto, per quanto mi riguarda, ha prezzi troppo alti per quello che è…24€ per un pigmento che non userò mai per intero nella vita non me la sento di spenderli!

    • February 24, 2015 / 3:46 pm

      Sì capisco il tuo discorso…Mac è cara, ma né più né meno di tante altre marche di un certo livello almeno, anche se onestamente trovo cara anche una palette Neve Cosmetics che scade dopo 6 mesi per citare brand con prezzi decisamente inferiori. Io come make-up artist uso tantissimi prodotti Mac, ma non è un must perché, come sai, mi trovo bene anche con prodotti di brand decisamente meno cari e famosi. I pigmenti non hanno scadenza breve, quindi hai una vita per usarli 😀 bacio x

  2. Dan
    March 4, 2015 / 6:43 pm

    Grazie Mary anche per questa terza parte dei Must Have Mac! è in programma una quarta con ombretti e rossetti? 😉
    Mi togli una curiosità? come mai hai blush singoli? non ti verrebbero più comodi inseriti in una palette soprattutto per il tuo lavoro? che impicciona che sono! 😀

    • March 4, 2015 / 7:12 pm

      Il prossimo post è in arrivo…penso di fare prima i rossetti. Ma no che fai bene a farmi le domande, lo sai che mi piace rispondere alle vostre curiosità 🙂 Li ho singoli perché non ho mai pensato di comprare una palette Mac per i blush (ne avevo sempre tanti anche di altre marche) e comprare la singola cialda (come faccio per gli ombretti) mi veniva scomodo per il lavoro…poi alla fine, per una ragione o per l’altra, mi si sono accumulati e proprio come te ho pensato “Non facevo prima a comprare una palette?”…vedi che casino che sono? 😀

Leave a Reply