Ele’s Book Corner: Kate Morton

Kate Morton’s books

Ciao e bentornati sul mio comodino! Il post pseudo-letterario di questo mese non è dedicato ad un libro in particolare, ma ad un’autrice che mi piace molto e di cui ho apprezzato tutto quello che ho letto (e ho letto tutti i suoi libri quindi direi che non ci sono dubbi).

L’autrice in questione si chiama Kate Morton, è una giovane scrittrice australiana (classe 1976) e ha al suo attivo la pubblicazione di sei romanzi, l’ultimo dei quali è uscito proprio qualche giorno fa. I suoi libri di solito escono più o meno a distanza di due anni uno dall’altro, e confesso che mi piacerebbe non dover aspettare cosi tanto perché ogni volta li divoro letteralmente.

Non so voi, ma io tendo a scegliere i libri che leggo in base al momento. Ci sono fasi della mia vita in cui riesco a sostenere letture impegnate e altre in cui il massimo che il mio cervello può reggere sono le etichette dello shampoo (o quasi). Questa è a tutti gli effetti letteratura di evasione, sono romanzi leggeri ma scritti (e tradotti) molto bene, scorrevoli, che invitano alla lettura e catturano l’attenzione. Perfetti per sfuggire per un attimo alla vita quotidiana.

Sì, perché in ognuna delle storie di Kate Morton a un certo punto salta fuori un mistero da risolvere, un gomitolo intricato da dipanare che arriva dal passato, e spesso e volentieri comporta un viaggio e la scoperta di una storia, magari ambientata in un vecchio maniero (quelle vecchie case che hanno sempre tanto da raccontare… e che io adoro). I romanzi hanno tutti più o meno la stessa costruzione: si parte dai giorni nostri con un indizio trovato dalla protagonista (sempre donna, sono romanzi “al femminile”, diciamo così) che la porta indietro nel tempo a cercare una spiegazione ad eventi del passato che hanno condizionato la sua vita oppure la vita di qualcuno a lei vicino.

Elena reading Kate Morton

Nel primo libro che ho letto, “Il Giardino dei Segreti”, per esempio, una nipote scopre che la nonna, ora molto anziana e in fin di vita, è  approdata in Australia da bambina, sola,  abbandonata da qualcuno su una nave salpata dall’Inghilterra. Gli unici indizi sul passato di quella bambina sono contenuti nella piccola valigia che era con lei e che a distanza di quasi un secolo arriva in mano alla nipote che, come ultimo regalo alla nonna, decide di risalire alle origini di quella che è anche parte della sua storia. Ne segue un viaggio verso l’Inghilterra, un vecchio maniero nella brughiera e tanti tasselli da mettere a posto.

Spesso accade, come in questo romanzo ma anche negli altri, che man mano che si sviscera la storia passata, anche i pezzi del puzzle della storia presente della protagonista vanno al loro posto. Insomma, dal passato spesso arrivano consigli utili. A volte inoltre, ma non e’ scontato, nel mezzo della storia c’è anche un po’ di romanticismo, ma non è mai il fulcro del romanzo. La storia d’amore della protagonista, quando c’è, rimane sempre un po’ defilata a favore del racconto più importante che è quello che viene da lontano.

Kate Morton The Lake House

Kate Morton The Lake House feat. the cat

Vi dicevo che è da poco uscito un nuovo romanzo, che ancora non mi sono accaparrata, ma che conto di avere al più presto sul mio kindle. Il titolo italiano è “La Donna del Ritratto” (originale “The Clockmaster Daughter”, non capisco la traduzione ma non importa): riporto qui sotto la trama, magari vi viene voglia di leggerlo: a me sì, tantissimo:

Nell’estate del 1862, un gruppo di giovani artisti si riunisce a Birchwood Manor, una grande casa nella campagna dell’Oxfordshire, quasi protetta dentro un’ansa del Tamigi. A guidare il gruppo è Edward Radcliffe, il più appassionato e promettente di loro, un ragazzo di vent’anni, che non conosce limiti. A lui è venuta l’idea di immergersi nella natura per i successivi trenta giorni, lontano dai condizionamenti di Londra e dalla sua formalissima society, per dare libero sfogo alla creatività. E invece, alla fine di quel mese, la tragedia ha stravolto le loro esistenze: una donna è stata uccisa, un’altra è sparita nel nulla e un prezioso gioiello è scomparso. Più di centocinquanta anni dopo, Elodie Winslow, una giovane archivista di Londra, scopre per caso una borsa di cuoio nella quale si trovano due oggetti che la colpiscono profondamente: la fotografia sbiadita di una bellissima giovane donna in abiti vittoriani e l’album da disegno di un artista. Nel quale spicca lo schizzo di una grande casa protetta dall’ansa di un fiume, che a Elodie pare stranamente famigliare. Quali segreti nasconde Birchwood Manor? Chi è la ragazza? Per scoprirlo, Elodie dovrà seguire una voce fuori dal tempo, dimenticata dalla storia eppure testimone di tutto: Birdie Bell, la donna del ritratto.

Kate Morton

A me attira parecchio…  a voi? Se vi possono interessare, questi sono tutti i titoli di Kate Morton usciti finora:

  • Ritorno a Riverton Manor (The House at Riverton, 2006);
  • Il Giardino dei Segreti (The Forgotten Garden, 2008);
  • Una Lontana Follia (The Distant Hours, 2010);
  • L’Ombra del Silenzio (The Secret Keeper, 2012);
  • I Segreti della Casa sul Lago (The Lake House, 2015);
  • La Donna del Ritratto (The Clockmaster Daughter, 2018)

Voi ce l’avete un autore di cui avete letto tutto e che non vi ha mai deluso? Cosa leggete per evadere? Vi aspetto qui sotto… nel frattempo, buona lettura! Elena.

Ciao! Mi chiamo Elena, sono la mamma di due ragazzini e faccio l’impiegata. Non posso dire di avere un’unica passione: adoro mangiare (cucinare un po’ meno…), la musica e il cinema. Sono una fanatica della Disney e di Harry Potter e un’appassionata di cultura POP. L’inglese è la mia fissazione da sempre e tutto quello che è British mi affascina oltremodo. Ho scoperto il mondo del make-up relativamente tardi ma mi ha subito conquistato ed è diventata una piccola ossessione. Se qualcosa suscita la mia curiosità, sono fregata e devo sapere tutto! elena.demuru@gmail.com

Follow:

12 Comments

  1. marymakeup
    November 14, 2018 / 11:31 am

    Non la conosco, ti posso dire però che io un’autrice che amo molto e che leggo sempre volentieri. Si chiama Freay North Scoperta durante un volo di rientro da Londra, me ne sono pazzamente innamorata! Ho letto 4 dei suoi bellissimi romanzi (che leggo in lingua originale) e ora mi tocca recuperare perché diversamente da Kate Morton lei sforna un libro dietro l’altro. Te la stra-consiglio 🙂

    • Elena
      Author
      November 14, 2018 / 4:24 pm

      Allora me la andrò a cercare senz’altro! Grazie!

  2. mriveraediblesense
    November 14, 2018 / 3:37 pm

    I really loved the Clockmaster’s Daughter! I’m going to have to reread it again now!

    • Elena
      Author
      November 15, 2018 / 9:23 am

      Great! I’m about to read it. I’m sure I will like it: the plot is very interesting.

  3. November 14, 2018 / 5:24 pm

    Kate Morton has been on my list forever. For some reason I’ve never gotten around to reading her, but I definitely will now!

    • Elena
      Author
      November 15, 2018 / 9:23 am

      You’ll love her!

  4. November 15, 2018 / 4:58 am

    These all look like wonderful books by a compelling author! Putting them on my to read list.

    • Elena
      Author
      November 15, 2018 / 9:29 am

      I loved all of them! A really good way to press the PAUSE button to everyday life, if you know what I mean…

  5. November 15, 2018 / 5:04 am

    I agree with needing different books at different times. It depends on my mood and where I am in life. I will have to look into these books!

    • Elena
      Author
      November 15, 2018 / 3:00 pm

      Books reflect what you have inside. Sometimes you want to learn someting new, sometimes you just need to dive into another world and just be a wizard, sometimes you want to laugh, or need to cry. A good book always helps 🙂

  6. November 15, 2018 / 3:53 pm

    Lovely post!! I’ll definitely check those books out, I am in fact looking for a book to read [well, one that I’ll read once I am done with my exams]

    • Elena
      Author
      November 15, 2018 / 4:13 pm

      Thank you and good luck for your exams 🙂

Leave a Reply